lunedì 2 febbraio 2009

Prenestina: pista o non pista ?

Ieri ho voluto compiere un giro di ricognizione sulle ciclabili togliatti e prenestina.
Della Togliatti riferirò in un altro post, anche se posso subito dirvi che è pulita e frequentabilissima.

La visita della "ciclabile" Prenestina di cui avevo parlato in occasione della segnalazione di Lug, mi ha lasciato perplesso.

Ho visto il cartello dell'attraversamento bici all'incrocio con via di Portonaccio e mi sono rimproverato per non averlo notato nelle molte occasioni in cui nei mesi scorsi avevo passsato quell'incrocio.



Ma mi sono subito accorto che quello è l'unico cartello di "sapore" ciclabile, perchè per il resto del percorso a parte le due linee bianche che lo delimitano
non c'e' nessuna indicazione di ciclabilità, neanche come segnaletica orizzontale.

Si passa davanti al Parco ex-SNIA ed alla Ciclofficina, non ci sono negozi ed il marciapiedi è ampio.



La "ciclabile" termina all'altezza del Torrione Prenestino in un punto dove il marciapiedi scompare a causa dei lavori in corso ed i pedoni sono invitati a passare sul lato opporto che in quel punto è irraggiungibile visto che ci sono l'imbocco/sbocco della sopraelevata, la corsia del tram.
Non si capisce perchè non abbiano ristretto la carreggiata alle auto per consentire
almeno in transito, sacrosanto, dei pedoni.





Concludendo il percorso è certamente utile per evitare sportellate dalle auto in sosta e la velocità e l'agonismo ormai insopportabili degli utenti motorizzati della Prenestina.
Lo stesso potrebbe valere nel tratto verso Porta Maggiore a partire dalla circonvallazione casilina, il marciapiedi in quel caso è pressoche' deserto e sarebbe più utile condividerlo con le bici.



Pero' il percorso di questa "ciclabile" non è segnato e se non fosse ufficialmente riconosciuto come tale potrebbe essere pericoloso in caso di incidente con pedoni.
Se qualcuno ne sa di più mi faccia sapere per cortesia.

4 commenti:

  1. In effetti per tutto il percorso non ci sono altri cartelli, oltre a quello inziale. Il tutto sembra proprio una pista.

    Per i pedoni... Cerco sempre di stare attento e di non forzare il passaggio, voglio dire, mi prendo la responsabilità di evitarli.

    Per quanto ricordo la pista non ha angoli e quindi si riesce abbastanza bene ad evitare colpi di pedone, a meno che non se ne prenda qualcuno "en-passant" (perdonatemi la similitudine schacchistica...).

    Direi un Pisto marciapiede come ne ho visti tantissimi a Parigi... magari ne facessero di piu'

    RispondiElimina
  2. @Lug

    Andare in bici sui marciapiedi è vietato, e le eventuali conseguenze pericolose se non si e' assicurati per eventuali danni causati a terzi.
    Quindi volevo evitare su questo blog di definire pista ciclabile cio' che non lo e'.
    Il tuo è e rimane un ottimo suggerimento, ma in attesa di ufficializzazione della ciclabilità lo derubrico a percorso da rendere ciclabile o oggetti misteriosi.

    RispondiElimina
  3. Lo puoi derubricare a "paraculata amministrativa".
    In pratica, a quanto ne so, lo hanno fatto per "far contenti li ciclisti", ma poi non è stato formalizzato né ufficializzato.
    Consideralo una "predisposizione del marciapiede alla ciclabilità".
    Il cartello non è quello di inizio pista ciclabile (tondo), ma "percorso consigliato ai ciclisti" (quadrato).
    Restano i soliti "pali criminali", ché se uno/a segue con le ruote i limiti segnati a terra si ritrova a sbatterci contro col manubrio.
    A riprova del fatto che chi l'ha realizzata non ha realmente un'idea di come sia fatta una bicicletta.

    RispondiElimina
  4. Si ma evidentemente, come al solito, nessuno segue con interesse le vicende localmente.
    Ci sono ripassato ieri nel tratto finale che passa all'altezza di via Giovenale (dove c'e' bbike.it) ed ho notato che sono quasi terminati i lavori di risistemazione del Torrione Prenestino (http://it.wikipedia.org/wiki/Torrione_prenestino) e che intorno a questo sembra abbiano realizzato una sorta di sentiero, considerato che davanti al torrione non esiste quasi marciapiedi potrebbe essere una buona soluzione di passaggio protetto.

    RispondiElimina

Attenzione l'unico commento accettato riguarda le ciclabili ed i percorsi ciclopedonali, segnalazioni di novità o problemi, link foto o indicazioni utili.
Tutto il resto sarà vagliato e cancellato ad insindacabile giudizio di chi gestisce il sito, che non è comunque responsabile dei commenti immessi.