lunedì 25 ottobre 2010

Dorsale Tevere: pressappochismo e pericoli a Capoprati


Foto del lato nord (incrocio Piazza Maresciallo Giardino).

Il problema è sempre quello: i lavori per la costruzione del Ponte della Musica.
Tali lavori hanno comportato la chiusura di un tratto del percorso della Pista Ciclabile Dorsale Tevere, nel tempo si sono avute varie deviazioni plausibili (o meno come la scalinata in ferro) ma comunque si era consentito il passaggio sul marciapiedi del lungotevere.
Ora il cantiere occupa anche un pezzo di strada e quindi sono state apposte indicazioni affinché ciclisti e pedoni si spostino sul marciapiedi opposto.

Ci sono le strisce (gialle) per l'attraversamento pedonale, in un punto piuttosto trafficato e pericoloso, ma sopratutto una volta attraversata la carreggiata non si capisce dove si possa proseguire anche se sarebbe ovvio passare sul marciapiedi parallelo a quello interrotto.
Ma non ci sono strisce, o meglio ci sono ma stanno molto più avanti e nessuna indicazione sul percorso da seguire, come è stato invece egregiamente fatto sul tratto chiuso all'altezza del Ponte di Ferro.

La pericolosità del passaggio è più che evidente, e non si capisce come il Comune di Roma o chi altri per delega della competenza, possano pensare di lavarsene le mani in quel modo. I vigili ci sono ma sono impegnati con le grandi manovre dei tifosi che vanno allo stadio inutile tentare di interessarli ai problemi di chi si sposta in bici.


Foto del lato sud (incrocio Piazza Maresciallo Giardino).

Non si può mettere un cartello, fare strisce (solo pedonali) e poi lasciare i ciclisti in balia del proprio senso dell'orientamento, perchè non ci sono percorsi segnalati per tornare alla ciclabile


Visualizzazione ingrandita della mappa

Ma una cosa da sottolineare è comunque anche il rischio cui si sottopongono decine di ciclisti pur di non deviare dalla propria direzione, il rischio vita è elevatissimo, ma sembra che nessuno se ne curi nemmeno i padri con i bambini nel seggiolino.
Questa è una delle cose che più mi manda in bestia, se ne fregano del divieto, tanto poi chissà quando ci ripassano, ma certamente non segnaleranno la cosa alle autorità.

video

Nessun commento:

Posta un commento

Attenzione l'unico commento accettato riguarda le ciclabili ed i percorsi ciclopedonali, segnalazioni di novità o problemi, link foto o indicazioni utili.
Tutto il resto sarà vagliato e cancellato ad insindacabile giudizio di chi gestisce il sito, che non è comunque responsabile dei commenti immessi.