lunedì 21 giugno 2010

Passaggio Ciclopedonale via Assisi - Mandrione: ghiaia ?

Qualcuno ha cosparso di ghiaia il tratto che da via del Mandrione (passando sotto un arco dell'acquedotto all'altezza del civico 52) conduce all'ingresso del Passaggio Ciclopedonale (i cui lavori di ristrutturazione termineranno il 25 giugno).



Questo il testo della e-mail che ho inviato oggi alla Presindenza del IX Municipio:
"Ieri passando davanti all'ingresso di via del Mandrione del costruendo passaggio ciclopedonale via Assisi/Mandrione ho notato che il tratto che raggiunge l'ingresso al passaggio è stato completamente cosparso di ghiaia.

E' un'iniziativa della ditta che stà realizzando i lavori (che dovrebbero concludersi venerdì 25 maggio) al passaggio ciclopedonale o è qualcun altro che si è arrogato il diritto di fare una simile scelta ?

La ghiaia è assolutamente controindicata al passaggio di qualsivoglia mezzo a pedali ed oltretutto credo sia un enorme fastidio sia per chi conduce carrozzine/passeggini sia per i disabili in carrozzina.
Per non parlare di disabili o anziani che usano grucce e bastoni.
Spero che in occasione dell'apertura del passaggio tale ghiaia venga rimossa e sia realizzato un fondo compatibile con il passaggio di persone, carrozzine e cicli.

Questo argomento sarà trattato anche su
blog Ciclabili a Roma: http://ciclabiliaroma.blogspot.com
forum Ciclomobilisti: http://ciclomobilisti.forumfree.it

Cordiali Saluti
(firma)"

Interruzione su Via Appia Antica


Essendo parte integrante di un'area chiusa al traffico veicolare la domenica, può essere assimilata ad una pista ciclabile, molti la usano anche quotidianamente per spostarsi sulla direttrice Eur - Appia/Tuscolana.
Finalmente è stato apposto un segnale che suggerisce un percorso alternativo non certo agevole per chi è a piedi, ma praticabile anche se meno sicuro per chi utilizza la bicicletta.

domenica 6 giugno 2010

Via Lusina e Via Prenestina, conoscere è potere.

Ieri cercando di capire su Google Maps dove fosse collocata la pista su Viale della Venezia Giulia, mi è saltato all'occhio il tratto di via Lusina apparenemente 50 metri di ciclabile senza un come ne un perchè, che era stata motivo di discussioni fra gli abitanti che non sempre vedono l'insieme ma guardano più che altro al proprio "sottocasa".

Insomma oggi per andare al sopralluogo a Villa Gordiani ho percorso la Togliatti da Via Papiria, quindi ho girato su via delle Palme e sono passato per un già vandalizzato giardinetto pubblico su via dei Larici, quindi sono rimasto di stucco vedendo la pista che iniziava proprio su Via dei Larici all'angolo con via Castore Durante.



quindi si gira a sinistra su via delle Abelie, si sale verso via Pietro Romualdo Perrotta su cui a destra si prosegue fino alla complanare della Prenestina.



Da qui si prosegue fino all'incrocio con via Giuseppe Lusina (attenzione al tratto tratteggiato su strada ed al pezzo in cui la pista si restringe a singola corsia praticamente a senso unico alternato)



Qui sopra il tratto di via Lusina (confrontando con le foto del precedente sopralluogo ad Aprile 2009 è già stata vittima del vandalismo) che porta ad uno sterrato da cui si accede al parco del Forte Prenestino.

Consideriamo che poco oltre il bivio di via Lusina c'e' via dei Ciclamini da cui si accede alla via Prenestina, peccato non ci siano in vicinanza passaggi pedonali per poter attraversare l'arteria che in quel punto ha la corsia centrale protetta dai guardrail.


Visualizza Piste Ciclabili a Roma in una mappa di dimensioni maggiori

Approfondimento sulla Pista Ciclopedonale di Via della Venezia Giulia (zona Prenestina - Villa Gordiani)

Oggi ho svolto un piccolo sopralluogo sulla pista segnalata sabato su RomaPedala.
Su via Dignano d'Istria uno degli estremi (per ora visto che dovrebbe proseguire da qui verso la Stazione FS Prenestina) della pista che passa lungo Viale della Venezia Giulia fino a via Rovigno d'Istria costeggiando il parco di Villa Gordiani che si trova sulla via Prenestina.
C'e' un solo attraversamento stradale all'altezza di via Montona dove la pista cambia marciapiedi.
Questo è il cartello che illustra l'opera:


dal dettaglio dello stesso cartello, mostrato nella foro successiva, si vede che il progetto prevede il prolungamento della pista ciclopedonale fino a raggiungere la Stazione FS Prenestina.



Vista in questa prospettiva la pista (che già presenta sul tracciato elementi di utilità sociale quali mercato coperto, scuole e parco publico) diventa un elemento di intermodalilità sia per chi volesse lasciare la bici alla stazione FS (sconsigliato a mio parere nonostante la presenza di stalli) oppure portare con se in treno la bici intera (solo sui convogli che lo consentono) o la bici pieghevole che sta sempre più prendendo piede a Roma.

Il tratto di pista è schematizzato ora sulla Google Map delle Piste Ciclabili.


Visualizza Piste Ciclabili a Roma in una mappa di dimensioni maggiori

sabato 5 giugno 2010